Pagine

25/12/13

La Luce del Natale...Candele alla Crema e Mostaccioli...

Un grande saluto a tutti i miei lettori e un felice Natale!

Oggi vi presento le due ricette che ho voluto preparare per il cenone della Vigilia ieri...

Ho voluto immaginare che la LUCE DEL NATALE , per un attimo, riscaldasse il cuore di tutti  e che un girotondo di omini addobbati a festa, potessero far dimenticare i travagli quotidiani cancellando il dolore delle tragedie umane...

"CanDeLe alla CremA e CaramellO"
(da Speciale Feste di "Cucina Moderna" dicembre 2013)




Ingredienti:
Pasta Frolla (vedi tag "Pasta frolla" -  con la pasta avanzata potrete fare dei biscotti con le formine come quelli della foto);
Crema Pasticciera (vedi tag "Creme")
Nocciole tritate;
oltre allo zucchero per la crema e per la pasta frolla tenetene da parte altri 75 gr per fare le fiammelle;
1/2 limone







Procedimento:
Avvolgete tanti rettangoli di frolla su cilitri di metallo, spennellateli con il burro fuso e poi fateli rotolare nella granella di nocciole.
Disponetele su una teglia foderata con carta da forno e cuoceteli in forno caldo a 180° per venti minuti.
Lasciateli raffreddare e sfilateli dalla base di metallo. Successivamente, riempite le vostre candele di misure diverse con la crema pasticciera...

Per le fiammelle:
Sciogliete 75 gr di zucchero con qualche goccia di limone, un cucchiaio di acqua e a  fuoco basso, mescolate. Quando il tutto sarà leggermente caramellato, prelevatelo con un cucchiaio e formate tante fiammelle su un foglio di carta da forno, inserite uno stecchino nella base, lasciate indurire e infilate nelle candele.

Una ricetta semplice e carina per vivere il Natale in convivialità insieme a coloro a cui volete bene.

P. S. per la versione SENZA GLUTINE potete sostituire la farina della pasta frolla con la farina di riso e la farina della crema potete sostituirla con l'amido di mais


"MosTacCioLi"

La foto che riporto di seguito rappresenta i miei mostaccioli...

 

 

Io ho preso la ricetta nel blog della mia amica Anna,   


Ho fatto solo una piccola variante... ho ricoperto i mostaccioli oltre che con il cioccolato fondente anche con il cioccolato bianco... ^-^ che bontà!!!

Buona preparazione e Buone feste a TuttIIIIIIIIIIIII!!!

Mrs GrA


03/12/13

Gnocchetti di ZuCCa con Vongole VeraCi

Zucca.... Regina della Tavola in autunno...



Questa ricetta è molto molto semplice...



Ingredienti per 5 persone:
1 Kg di vongole veraci
150 gr di farina (per l'impasto della pasta fresca che per i celiaci potere sostituire con amido di mais)
300 gr di patate
1 kg di zucca
sale q. b.
olio EVO q. b.
prezzemolo fresco
2 spicchi di aglio
vino bianco
pepe nero a grani da macinare fresco

Procedimento per la preparazione degli gnocchetti:

Tagliate un kg di Zucca del tipo che preferite, lavate, asciugate, tagliatela a pezzetti comprensiva di buccia e infilate per 45 minuti in forno preriscaldato a 200° in modalità ventilata (se la polpa è bassa credo che bastino anche 30/35 minuti). Nel frattempo mettete a bollire 300 gr di patate e una volta cotte, pelatele e chiacciatele con lo schiacciapatate.
Quando anche la zucca sarà cotta e raffreddata, tagliate via la buccia dalla polpa e schiacciatela unendola alle patate.
A questo punto aggiungete qualche pizzico di sale e 150 gr di farina  amalgamando il tutto e formando un impasto omogeneo.
Con l'impasto formate, su un tagliere, dei filoncini che abbiano la circonferenza di un dito e tagliate a tocchetti lungi 2 centimetri gli gnocchetti e il gioco è fatto!
Per quest'ultima operazione è necessario usare tanta farina altrimenti prima di riuscire a cuocere gli gnocchetti vi si appiccicherà tutto :-)

Preparazione del sughetto con le vongole:
Il sughetto in bianco con le Vongole è facilissimo da preparare... e si può usare anche per gli spaghetti e le linguine...
Assicuratevi che quando comprate le vongole queste siano vive. Per sincerarvi che il pesce sia fresco avete due alternative... la prima, andare direttamente dal pescivendolo e verificare che le vongole siano tenute in acqua salata e avrete la certezza queste siano vive se vedete che spruzzano acqua oppure, se non vengono tenute nel modo precedentemente indicato, le trovate già confezionate in retine di plastica, come nei supermercati, e in questo caso, potete solo affidarvi a quanto vi dichiara il personale al banco. Un dato che può avvalorale quanto dice il venditore è la data di confezionamento sulla retina perché é ovvio che, le vongole siano vive se la data di confezionamento vicina. Ricordate che in ogni caso è opportuno far spurgare i molluschi in acqua e sale almeno per due ore prima di cucinarle.
Prima di mettere in padella il tutto, fate soffriggere l'aglio in abbondante olio EVO, e quando quest'ultimo sarà rosolato aggiungete le vongole ben lavate. Per procedere con questa operazione serve molta cautela perché l'acqua potrebbe far schizzare l'olio per cui, è meglio aspettare che lo stesso si raffreddi.
Dopo aver versato il pesce all'interno del tegame in cui avete soffritto gli spicchi di aglio, lasciate aprire lentamente i gusci del pesce versandovi, dopo qualche minuto, un bicchiere di acqua, lasciate che le vongole inizino ad aprirsi e versatevi mezzo bicchiere di vino bianco avendo cura che questo evapori completamente. Dopo questa operazione i gusci saranno completamente aperti.
L'operazione successiva prevede il trasferimento dei molluschi in una pentola pulita filtrando il sughetto per evitare che eventuali residui di sabbia rovinino il vostro piatto. Ricordate che non serve salare le vongole ma dopo un doveroso assaggio, se necessario, salate solo l'acqua dove bollire la pasta fresca.
Gli gnocchetti che verranno cotti in abbondante acqua salata per 5 minuti. Aggiungere un po' di acqua di cottura al sughetto con le vongole e una volta scolati gli gnocchetti versateli direttamente del tegame contenente quanto preparato in precedenza e saltare a fuoco vivace per un minuto.
Dopo aver impiattato il vostri gnocchetti cospargete sul piatto pronto e fumante il prezzemolo fresco tagliato finemente ed ecco un piattino succulento e LECCorNioSO.
Il pepe potrete metterlo in tavola e chiunque dei commensali potrà aggiungere lo stesso in base alle quantità che desidera

Buon appetito a tuttiiiiiiiiiiiiiii
Mrs Gra