Pagine

25/12/14

Un Dolce segnaposto per il Pranzo di Natale…Panettoncini



Siamo giunti alla data convenzionale durante la quale tutti i cattolici festeggiano la nascita di Gesù.
E’ ovviamente un evento simbolico con il quale si auspica che Cristo nasca anche nei nostri cuori che siamo sempre presi da mille altri pensieri diversi e lontani da Dio e che la luce che la stella cometa portò la notte santa in cui nacque il redentore porti, anche oggi, luce sui nostri passi…
Come ogni festa che si rispetti, il Natale prevede un ricco pranzo oppure, il cenone della Vigilia in compagnia dei parenti e dei nostri amici più cari. Io, sinceramente, non lo vedo come uno spreco ma, come una maniera conviviale per vivere con le persone a noi più vicine giorni sereni senza il solito tran tran quotidiano che ci costringe a non preoccuparci delle esigenze altrui e senza permetterci di condividere la gioia come quella di un bel pranzo insieme.
Quest’anno, come sempre, provvederò a cucinare con amore per la mia famiglia ma, in questo post mi fa piacere raccontarvi dei miei dolci segnaposto.
Certo… la ricetta del panettone tradizionale Natalizio non è una novità però, mi fa piacere presentarvi anche la mia versione.
Ho trovato carina l’idea di utilizzare i piccoli panettoni come segnaposto. In questo modo ogni dolcetto sarà un piccolo regalino per gli ospiti, decorerà la tavola della festa e avrete il dolce già pronto per la fine del pasto che potrete servire per esempio aggiungendo a tavola la crema al mascarpone… Se preferite che gli invitai conservino il loro segnaposto, con la ricetta su descritta potrete cucinare 10 panettoncini da 100gr e 1 panettone da 1 Kg che servirete a fine pasto e anche in questo modo avrete il dolce già pronto, senza faticare di più.
Io amo la versione con le pere ed il cioccolato …. di seguito la ricetta… buona preparazione!




Ingredienti per 2 Kg di impasto:
Per il 1° impasto
 Farina 00 150 gr
 Acqua 90 ml
 Lievito di birra 10 gr
Miele q. b.

Per il 2° impasto
 Farina di Manitoba 500 gr
 Zucchero 150 gr
 Latte 200 ml
 Uova 3
 Lievito di Birra 2 gr

Per il 3° impasto
 Burro morbido 200 gr
 Uova  5 (tuorli)
 Farina di Manitoba 300 gr
 Zucchero 120 gr
Miele 20 gr
 Limone 1 (scorza)
 Arancia 1 (scorza)
 2 baccelli di vaniglia
 Sale 5 gr
 Gocce cioccolato 200 gr
 Pere mature 300 gr

Procedimento:


Preparare il primo impasto sciogliendo il lievito nell'acqua tiepida con un punta di cucchiaino di miele e unendo la farina.

Trascorse le 4 ore, unire al primo impasto lo zucchero. Sciogliere il lievito in 50 gr di latte tiepido e unirlo all'impasto, aggiungendo poi le uova, la farina di Manitoba e il restante latte.
Amalgamate bene per almeno 10 minuti.
Mettere il composto in una scodella grande dove raddoppierà il suo volume lasciando lievitare il tutto per 5 ore.

Trascorse le 5 ore, preparare il terzo impasto aggiungendo allo stesso la farina, i tuorli, il burro, lo zucchero, il sale, le scorze grattuggiate del limone e dell'arancio, la vaniglia, le pere tagliate a cubetti piccoli e le scaglie di cioccolato.
Lasciate lievitare negli stampini di carta per 10/12 ore.

Quando l'impasto sarà lievitato, cuocere in forno statico a 160gradi per 30 minuti.

Ho usato, per la ricetta su indicata 20 pirottini per panettone da 100gr ogni uno per poter avere le monoporzioni ed utilizzarle come segnaposto. Ho confezionato ogni singolo dolcetto semplicemente inserendolo in dei sacchetti per alimenti trasparenti che trovate in un qualsiasi grande supermercato legando all’estremità un nastro rosso per chiudere e a quest’ultimo, ho legato la tarchetta con il nome del commensale, dove dietro ho scritto gli auguri di Natale, l’icona del mio blog con dietro indicati gli ingredienti dell’impasto ma, per la confezione dei segnaposto potrete sbizzarrirvi come più vi piace.
Potrete utilizzare l’impasto anche per quattro pirottini da 500gr oppure, 2 pirottini da 1Kg o, ancora, un grandissimo panettone da 2 Kg l’importante è che riempiate ogni forma fino a poco più della metà della stessa e una volta cotti, li facciate raffreddare, mettendoli a testa in giù per almeno un giorno. Io ho impilato a testa i miei panettoncini come vedete nella foto ma, per i pirottini di carta più grandi potrete usare un ferro per lavorare a maglia oppure, uno spiedino sottile.
Buona preparazione…



Di cuore auguro buon Natale a tutti coloro che passeranno e che mi faranno felice condividendo con me le mie emozioni in cucina.
Se vi fa piacere… lasciate un commento, le critiche sono sempre costruttive ^_^
Auguri Mrs Gra