Pagine

23/12/15

Struffoli


"Perline dorate colorano la tavola di Natale
La preziosa magia della tradizione rallegra il cuore di chi ama festeggiare
Struffoli e convivialità per la festa della Natività"

 L’oro prezioso di questo dolce riporta certamente il mio pensiero ai Natali più belli della mia vita come quello che sta per presentarsi. Spesso si è alla ricerca di grandi conquiste, senza accorgersi che siamo già circondati da cose bellissime che il nostro cuore indurito dall’aridità dell’abitudine, non riesce a vedere.
Spero che la luce dell’incontro con Gesù Bambino, sciolga un po’ i nostri animi e che lo scintillio dorato di questo dolce faccia trasparire la gioia del mio cuore e che, la stessa gioia possa riscaldare l’animo di tutti i miei lettori.
Tra i dolci più caratteristici del Natale ci sono gli Struffoli, Io vi presento la mia ricetta che è parte del bagaglio delle tradizioni culinarie di famiglia… Gli struffoli Carinolesi….



 Ingredienti per 6 piattini:
400 gr di farina;

4 uova;

200 gr di zucchero o fruttosio;

Buccia grattugiata di 2 limoni non trattati;

4 cucchiai di strutto sciolto;

2 cucchiai di Maraschino;

2 bacche di vaniglia;

1 litro di olio di semi di arachidi (per friggere il dolce)

PER LA COMPOSIZIONE DEL DOLCE: 350 gr di miele, 200 gr di zucchero(o fruttosio) e le codette colorate

Procedimento:
Versate la farina sul tavolo di lavoro e formate al centro una fontana aggiungendovi tutti gli altri ingredienti elencati. Procedete sbattendo il composto al centro della fonata con una forchetta e piano piano amalgamate la farina. Appena avete raccolto quasi tutta la farina cominciate a lavorare l’impasto con le mani fino a che non otterrete una pasta bella liscia. Finita l’operazione, ricavare dall’impasto dei bastoncini come nella foto e tagliateli a piccoli tocchettini, armandovi di santa pazienza e aggiungendo tanta farina per evitare che gli struffoli si appiccichino tra di loro.  Fate riscaldare l’olio in una pentola alta e prima di cominciare a friggere fate la prova con uno struffolo per testare la temperatura. Appena constatate che l’olio stesso è pronto per la cottura immergetevi un mucchietto di struffoli che avrete prima setacciato per separarli dalla farina in eccesso. Quando i dolcetti saranno dorati potrete sgocciolarli dall’olio e poneteli su carta assorbente da cucina. Così piano piano procedete a cuocere tutti gli struffoletti. A questo punto si dovrà fare il caramello solido con zucchero e miele. Prima di procedere però, procuratevi i piatti che preferite dove versare il dolce. Si possono usare piattini di qualsiasi materiale basterà, avere l’accortezza, di passare una fettina di limone sulla superficie per far si che i dolcetti una volta caramellati vi si stacchino facilmente. Versate in una pentola, che non abbia antiaderenza e, che sia abbastanza capiente per contenere tutti i vostri struffoli, il miele e lo zucchero. Girando fate cuocere fino al raggiungimento di una temperatura di 180° , a questo punto spegnete il fuoco. Versate gli struffoli nella pentola con il caramello e mescolate bene. Preparate un recipiente pieno di acqua fredda per bagnarvi le mani e modellare i tocchettini di dolce sul piatto come nella foto. Il tocco finale di colore saranno le codette colorate. Più terrete al freddo il vostro dolce e più sarà buono. Diventeranno dei torroncini di struffoli.
 

Spero che la ricetta degli “Struffoli Carinolesi e Casanovesi” vi sia piaciuta.
Serene Feste di Natale a Tuttiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
 A presto.
Mrs Gra

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per i tuoi suggerimenti